Cerca nel blog

domenica 18 giugno 2017

BIANCA









BIANCA
 
Bianche e leggere sono le mie vesti:
di me che importa quel che infine resti!
Da un sogno nata o da spuma di mare,
il mio destino mi farà volare,
se pur non poggio i piedi miei per terra,
qualcuno sempre c'è che mi riafferra,
e stringe e stringe i veli fra le dita:
vuole coprire un rosso di ferita.
Sì sono sogno, bruma mattutina,
sono d'angelo piuma, o la fatina
che t’accompagna al ciglio della strada,
che ti sostiene attenta, ove tu vada.
Vedi? Sul bianco, spiccano i colori...
-bello vedere nascere dei fiori!-
Bianca la nebbia fitta, che cancella
dalla tua vita il male e la fa bella,
bianca  la purezza restituita,
quando pensavi : ecco, ora è finita,
e procedendo avevi detto perso,
il chiaro cielo dal colore terso.
Se vuoi aprire il cuore tuo al sogno,
del bianco della pace avrai bisogno,
del bianco puro e allegro della neve
che copre il reale, mentre scende lieve.
E bianca ancora è questa mia presenza,
che sa di latte e farne non puoi senza.
Bianco infine è somma di colori,
che tutti insieme uniscono i cuori,
e poi, felici mangiano la panna ...

-Zitto! Ora stanno facendo la nanna!

domenica 4 giugno 2017

LA MIA SOLITUDINE

 
 
 
 
 
 
 
 

LA MIA SOLITUDINE
 
Ha vasti prati la mia solitudine,
ed è orgogliosa, magica e magnifica,
le foglie verdi tremano di luce
 e l'aria fresca arrossa le mie guance.
Tutto è silenzio, quasi una preghiera.


Ma nel suo ventre resto prigioniera,
quando, gelosa, vuole sia nascosta:
inutilmente allora cerco aiuto,
perché la voce ho perso ed ogni suono,
e il grido è spento, dentro la mia gola.

A volte arriva dolce e mi consola:
ladra e bugiarda, gioca e si fa burla
di me, promette voli azzurri e pace,
intese assurde d'anime mai nate,
abbracci caldi a corpi ormai lasciati

e poi non riempie il vuoto degli amati.
Pure, se piango piano al tuo silenzio,
presto sorrido, quando alzi lo sguardo
e il tuo sorriso al mio sorriso tendi.
Illusa s'era d'essere abitudine,